Home » L’eredita del Decennio UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile

I valori che il Premio vuole esprimere


Il territorio rappresenta il filo conduttore dell'iniziativa della Fondazione Spadolini Nuova Antologia che si avvale dell'Alto Patronato Permanente del Capo dello Stato, destinata ad imbarcare un nutrito sodalizio di enti locali, consorzi di municipalità, aziende agricole e vitivinicole, imprese virtuose, start up e progetti di ricerca innovativi che sappiano interagire con il territorio (innovazione sociale, consapevole e culturale), autentici ambasciatori della nostra collettività impegnata nelle buone pratiche e nel rispetto dell'ambiente e della tutela del paesaggio. Lo statista fiorentino affrontò per primo il problema della tutela del patrimonio culturale e naturale in Italia, avviando un confronto concreto sui grandi temi del nostro tempo. Il carattere innovativo della manifestazione consentirà di valorizzare le diversità e gli aspetti comuni delle culture e delle identità culturali, a vantaggio delle future generazioni.

Il Premio, un evento ufficiale  di ANCIXEXPO


Gli organizzatori intendono muoversi con la consapevolezza che i tempi sono maturi per lanciare definitivamente questa iniziativa, inserita nel calendario eventi Res TIPICA per ANCIXEXPO, perchè costituisce una tappa di avvicinamento alla grande esposizione universale che partirà a maggio 2015  a Milano. Il progetto affonda le proprie radici nei contenuti del Decennio di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, confermato dal messaggio di Expo 2015 che punta su alimentazione, tradizione e territorio. Su questa linea è stata avviata una partnership con Slow Food, l'associazione non-profit che conta 100.000 membri in 150 paesi del mondo, fondata da Carlin Petrini nel 1986, che si pone l'obiettivo di promuovere nel mondo il cibo buono, pulito e giusto. L'ambìto riconoscimento, nelle precedenti edizioni, è stato conferito a progetti che riguardano la valorizzazione dell'immagine nonché delle capacità di attrazione di un territorio per le azioni di tutela e salvaguardia dell'ambiente e del paesaggio e dell'identità culturale, al fine di garantire uno sviluppo sostenibile e compatibile, sotto il profilo ambientale, coi due settori strategici di sviluppo, cioè agricoltura e turismo di qualità e accessibile anche ai disabili. Senza trascurare le imprese alimentari virtuose e innovative che operano nel settore alimentare. Alimentazione, tradizione e territorio, memorie, prodotti agroalimentari, ma anche innovazione, creatività, turismo e circolazione dei saperi sono i valori che il Premio vuole esprimere, sviluppando anche sistemi di controllo e razionalizzazione che annullino gli sprechi alimentari originati a monte della filiera agroalimentare o anche in fase di trasformazione industriale, distribuzione e consumo finale.

www.anciperexpo.it