Home » Quando si dice “bucare” l’obiettivo

Un’edizione di grande interesse mediatico


L’edizione del 2014-2015 intende favorire, in stretta cooperazione con RES Tipica ANCI, i trasferimenti di conoscenze ed esperienze in differenti contesti locali, coinvolgendo la testata giornalistica regionale (TGR) della Rai, interessata ad approfondire le tematiche legate al rapporto tra culture, incentivando servizi e inchieste negli spazi dei telegiornali e rubriche  sulle Identità Culturali delle popolazioni locali e le tematiche del Premio. In proposito, nella passata edizione, è stata istituita una Sezione Speciale del Premio dedicata al compianto Ezio Trussoni, capo redattore centrale della sede Rai di Milano, che aveva ben capito come la presenza capillare della Rai sul territorio sia un importante elemento distintivo del servizio pubblico radiotelevisivo. Il Concorso è riservato ai giornalisti, precari e/o praticanti della Rai TGR (Sedi Regionali), autentico trampolino di lancio per tanti volti noti dei tg nazionali che hanno realizzato servizi, reportage e inchieste televisive su temi attinenti alle tematiche del Premio, rilevanti per la vita sociale della Regione di competenza e che, sovente, vengono utilizzate anche da tg e/o rubriche  Rai di carattere nazionale. L’obiettivo è favorire la crescita di una cultura dell’informazione più attenta alle problematiche del territorio e, allo stesso tempo,  far crescere l’attenzione dei media verso questi temi.Inoltre la manifestazione intende valorizzare le tradizioni agricole del territorio e l'alimentazione tipica locale in vista della rassegna Milanese Expo 2015. Dedicherà la tappa di Firenze per ricordare non soltanto la creazione del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, ma anche il ventennale della morte del professore fiorentino.